sabato 2 Marzo 2024

L’apertura di Wall Street è stata segnata da incertezze, con gli investitori che oscillano tra l’ottimismo per gli eccellenti risultati aziendali e le preoccupazioni suscitate dall’ultimo report sull’occupazione negli USA, che allontana la possibilità di un prossimo taglio dei tassi da parte della Federal Reserve.

Wall Street apre contrastata: Dow Jones -0,34%, Nasdaq +0,4%

Inizialmente, l’indice Dow Jones ha subito una flessione dello 0,34%, al contrario, lo Standard & Poor’s 500 ha mostrato un incremento dello 0,15%. Il Nasdaq Composite è salito dello 0,4%, aggiungendo 61,35 punti e raggiungendo i 15.422,99.

Poco prima dell’inizio delle operazioni su Wall Street, il Dipartimento del Lavoro ha annunciato la creazione di 353.000 nuovi posti di lavoro non agricoli nel mese scorso negli Stati Uniti. La revisione dei dati di dicembre ha portato a un aggiustamento a 333.000 posizioni, da 216.000 previste inizialmente, offrendo una nuova prospettiva sul mercato del lavoro. Il tasso di disoccupazione è rimasto invariato al 3,7% a gennaio, contrariamente alle aspettative di un incremento al 3,8%.

L’aumento del salario orario medio ha mostrato un’accelerazione dello 0,6% su base mensile e del 4,5% annuo, indicando persistenti incertezze sull’andamento dell’inflazione, come sottolineato dal presidente della Fed, Jerome Powell, che ha escluso riduzioni dei tassi a marzo.

Le possibilità che la Fed proceda con un allentamento della politica monetaria a maggio sono diminuite al 60%, in calo dal 90% precedente alla diffusione del rapporto sull’occupazione.

A rafforzare gli indici di mercato hanno contribuito anche i robusti risultati trimestrali annunciati da Meta Platforms, con un incremento del +16,99%, e Amazon, con un +6,55%. La performance di Meta Platforms ha trascinato al rialzo anche i social network Snap (+3,78%) e Pinterest (+1,02%).

Il settore tecnologico ha registrato un lieve calo dello 0,1%, con Apple che ha perso il -2,86% in seguito alla comunicazione di vendite deludenti in Cina nel trimestre ottobre-dicembre, nonostante i ricavi e le vendite globali abbiano superato le aspettative.

Nel settore petrolifero, che ha visto un aumento dello 0,55%, si sono distinte positivamente Exxon Mobil, con un +0,73%, e Chevron, con un +2,38%, oltre ai risultati sopra le previsioni di Regeneron (+0,25%) e Cigna (+3,69%).

 

SEGUICI SU GOOGLE NEWS
Soldi365.com è presente anche su Google News. Unisciti gratuitamente alla nostra pagina per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di economia, finanza, business e su tutti gli altri contenuti del sito. Seguirci è facile: basta CLICCARE QUI e selezionare il tasto “SEGUI“. 
UNISCITI ALLA COMMUNITY DI SOLDI365.COM:
FACEBOOKTWITTERINSTAGRAM YOUTUBE TELEGRAMLINKEDIN  
VISITA LE ALTRE SEZIONI DI SOLDI 365.COM:
HOME PAGEECONOMIA  – FINANZA – INVESTIMENTI – TRADING ONLINE – CRIPTOVALUTE – RISPARMIOBUSINESS – GIOCHI – SCOMMESSE – LUSSOGUADAGNAREBONUS E PROMOZIONIFORMAZIONETRASFERIRSI ALL’ESTERO GUIDE E TUTORIAL – EVENTIVIDEOCHAT –  FORUM

Lascia un commento

CHI SIAMO

Soldi365.com è un sito di informazione con notizie e approfondimenti su economia, finanza, trading online, criptovalute, investimenti, risparmio, mutui, prestiti, business, giochi, scommesse, lusso, opportunità di guadagno, bonus e promozioni, formazione, eventi, vivere all’estero, studiare all’estero, lavorare all’estero e aprire un’attività all’estero. Presente una sezione dedicata a guide e tutorial e un ampio spazio riservato ai lettori, che possono confrontarsi su tutti i temi trattati sul sito attraverso chat e forum.

© Copyright 2022 –  Soldi365.com – PI 01432840914 – Tutti i diritti riservati