domenica 3 Marzo 2024

Enel S.p.A. (“Enel” o la “Società”) [1] ha lanciato con successo sul mercato europeo l’emissione di prestiti obbligazionari non convertibili, subordinati ibridi perpetui con denominazione in euro, destinati a investitori istituzionali, per un ammontare complessivo pari a 1,75 miliardi di euro (i “Nuovi Titoli”).

L’emissione ha ricevuto richieste di sottoscrizione in esubero per più di 8 volte, totalizzando ordini per un importo pari a circa 15 miliardi di euro.

Enel colloca nuovi prestiti obbligazionari ibridi perpetui da 1,75 miliardi di euro

L’emissione è effettuata in esecuzione della delibera del 14 dicembre 2022 del Consiglio di Amministrazione della Società, il quale ha autorizzato l’emissione da parte di Enel, entro il 31 dicembre 2023, di uno o più prestiti obbligazionari non convertibili, sotto forma di titoli subordinati ibridi, anche di natura perpetua, per un importo massimo complessivo pari al controvalore di 2 miliardi di euro.

La nuova emissione è strutturata nelle seguentidue serie:

·         prestito obbligazionario da 1.000 milioni di euro non convertibile subordinato ibrido perpetuo, senza scadenza fissa, esigibile solo in caso di scioglimento o liquidazione della Società, come specificato nei relativi termini e condizioni. Una cedola fissa annuale del 6,375% verrà corrisposta fino alla prima reset date (esclusa) del 16 luglio 2028, che corrisponde all’ultimo giorno per la prima optional redemption. A partire da tale data, salvo non sia stata interamente rimborsata, l’obbligazione maturerà un interesse pari al tasso Euro Mid Swap a cinque anni incrementato di un margine iniziale di 348,6 punti base, incrementato di un ulteriore margine di 25 punti base a partire dal 16 luglio 2033 e di un successivo aumento di ulteriori 75 punti base dal 16 luglio 2048. La cedola fissa è pagabile annualmente in via posticipata nel mese di luglio, a partire da luglio 2023. Il prezzo di emissione è fissato al 100,00% e il rendimento effettivo alla prima reset date è pari a 6,386% per anno;

·         prestito obbligazionario da 750 milioni di euro non convertibile subordinato ibrido perpetuo, senza scadenza fissa, esigibile solo in caso di scioglimento o liquidazione della Società, come specificato nei relativi termini e condizioni. Una cedola fissa annuale del 6,625% verrà corrisposta fino alla prima reset date (esclusa) del 16 luglio 2031, che corrisponde all’ultimo giorno per la prima optional redemption. A partire da tale data, salvo non sia stata interamente rimborsata, l’obbligazione maturerà un interesse pari al tasso Euro Mid Swap a cinque anni incrementato di un margine iniziale di 377,4 punti base, incrementato di un ulteriore margine di 25 punti base a partire dal 16 luglio 2036 e di un successivo aumento di ulteriori 75 punti base dal 16 luglio 2051. La cedola fissa è pagabile ogni anno in via posticipata nel mese di luglio, a partire da luglio 2023. Il prezzo di emissione è fissato al 100,00% e il rendimento effettivo alla prima reset date è pari a 6,633% per anno.

La data prevista per il regolamento dei Nuovi Titoli è 16 gennaio 2023.

I Nuovi Titoli saranno quotati sul mercato regolamentato della Borsa Irlandese (Euronext Dublin). Si prevede, inoltre, che agli stessi venga assegnato da parte delle agenzie un rating di Baa3/BBB-/BBB- (Moody’s/S&P’s/Fitch) e un equity content pari al 50%.

Enel in data odierna ha inoltre annunciato, con distinta notice, il lancio di offerte volontarie volte a riacquistare per cassa, e successivamente cancellare, per un totale complessivo nominale pari all’importo raccolto con i Nuovi Titoli, le due seguenti serie di prestiti obbligazionari ibridi in circolazione:

i.        tutto o parte del prestito obbligazionario ibrido perpetuo da 750 milioni di euro equity-accounted con prima call date ad agosto 2023 e cedola del 2,500% (ISIN: XS1713463716). Il periodo della tender offer per il prestito obbligazionario ibrido denominato in euro inizia il 9 gennaio 2023 e termina il 16 gennaio 2023, alle 11:00, ora di New York City (“Any and All Tender Offer”);

ii.        il prestito obbligazionario ibrido da 1.250 milioni di dollari USA con scadenza a settembre 2073, call date a settembre 2023 e cedola del 8,750% (X Receipts: CUSIP: 29265W AA6 e ISIN: US29265WAA62, e N Receipts: CUSIP 29265W AB4 e ISIN: US29265WAB46), fino a un ammontare massimo di accettazione (Capped Maximum Amount), che sarà calcolato in base a una formula che tiene conto dell’importo nominale raccolto attraverso l’emissione dei Nuovi Titoli e dell’importonominale dei titoli acquistati in relazione alla Any and All Tender Offer. Il periodo di tender offer per il prestito obbligazionario ibrido denominato in dollari terminerà il 7 febbraio 2023, alle 17:00, ora di New York City. Ai sensi di quanto previsto della Capped Tender Offer (come di seguito definita) gli obbligazionisti che aderiranno entro la Early Tender Deadline del 23 gennaio 2023 alle 17:00, ora di New York City – e la cui offerta sarà accettata da Enel – avranno diritto alla corresponsione di un Early Tender Premium, con regolamento anticipato dei relativi titoli in data 26 gennaio 2023 (“Capped Tender Offer” e, insieme alla “Any and All Tender Offer”, le “Tender Offers”).

Le Tender Offers sono soggette a talune condizioni, fra cui l’emissione dei Nuovi Titoli. L’importo finale delle obbligazioni riacquistate da Enel nell’ambito delle Tender Offers sarà determinato una volta conclusi i relativi periodi di offerta. Enel si riserva il diritto, a sua discrezione e nel rispetto della normativa applicabile, di aumentare o diminuire l’importo totale complessivo nominale delle Tender Offers. Qualora le adesioni alla Capped Tender Offer superassero il massimale, Enel potrà acquistare i titoli da ciascun titolare su base pro rata.

I termini e le condizioni delle Tender Offers, incluse le limitazioni all’offerta e alla distribuzione, sono ampiamente descritti nella documentazione dell’operazione messa a disposizione dei portatori dei titoli oggetto dell’Offerta.

L’operazione complessiva è finalizzata a rifinanziare le due obbligazioni ibride sopra citate ed è in linea con la strategia finanziaria di Enel delineata nel Piano Strategico 2023-2025, che riafferma l’impegno del Gruppo a mantenere le obbligazioni ibride quale componente permanente della propria struttura del capitale.

L’emissione dei Nuovi Titoli è stata supportata da un consorzio di banche nell’ambito del quale hanno agito, in qualità di joint bookrunnerBank of America, BNP Paribas, Crédit Agricole, Citi, Deutsche Bank, Goldman Sachs, HSBC, IMI-Intesa Sanpaolo, J.P. Morgan, Mizuho, Morgan Stanley, MUFG, NatWest, Santander, Société Générale, SMBC e UniCredit.

Le Tender Offers sono state supportate da un consorzio di banche nell’ambito del quale hanno agito, in qualità di dealer manager, Bank of America, BNP Paribas, Citi, Goldman Sachs, HSBC, J.P. Morgan, Morgan Stanley e NatWest.

[1] Issuer Rating BBB+ per S&P’s, Baa1 per Moody’s, BBB+ per Fitch.

 

 

 

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE SULLA  HOME PAGE DI SOLDI365.COM
VISITA LE ALTRE SEZIONI DI SOLDI 365.COM:  ECONOMIA  – FINANZA – INVESTIMENTI – TRADING ONLINE – CRIPTOVALUTE – RISPARMIOBUSINESS – GIOCHI – SCOMMESSE – LUSSOGUADAGNAREBONUS E PROMOZIONIFORMAZIONETRASFERIRSI ALL’ESTERO GUIDE E TUTORIAL – EVENTIVIDEOCHAT –  FORUM

Lascia un commento

CHI SIAMO

Soldi365.com è un sito di informazione con notizie e approfondimenti su economia, finanza, trading online, criptovalute, investimenti, risparmio, mutui, prestiti, business, giochi, scommesse, lusso, opportunità di guadagno, bonus e promozioni, formazione, eventi, vivere all’estero, studiare all’estero, lavorare all’estero e aprire un’attività all’estero. Presente una sezione dedicata a guide e tutorial e un ampio spazio riservato ai lettori, che possono confrontarsi su tutti i temi trattati sul sito attraverso chat e forum.

© Copyright 2022 –  Soldi365.com – PI 01432840914 – Tutti i diritti riservati